Pubblicità - Advertisement
Il sito ufficiale di Ferdinando Camon

Ferdinando Camon

Petizione per ridurre il divario tra gli stipendi

 

Al Presidente del Consiglio

Signor Presidente,
Italia e Francia hanno un problema in comune: l’enorme divario tra stipendio minimo e massimo nelle aziende. A Parigi quaranta intellettuali han denunciato la pratica delle super-aziende di mantenere quel divario nel rapporto di 1 a 240, e han chiesto al governo di bloccarlo per legge al limite di 1 a 100. La petizione, partita con 40 firme, in un giorno ne ha raccolte 10mila. E il primo ministro Manuel Valls ha dichiarato: “Sono convinto che questa sia la strada da seguire”. In Italia il divario tra gli stipendi e le pensioni minime e massime arriva al rapporto di 1 a 250. Un divario del genere non è cristiano, non è marxiano e non è umano. Signor Presidente, possiamo sentire da lei le stesse parole pronunciate dal suo collega francese? Che lei riconosce il problema e condivide il pensiero che quel divario va abbassato di molto? Non retroattivamente, perché non si può, ma d’ora in avanti, magari applicando il rapporto di 1 a 10 della nascente Olivetti o di 1 a 6 della attuale Banca Etica?
(150 firme raccolte su Facebook e 52 su “Petizione pubblica”)

Per sottoscriverla andare su: http://www.petizionepubblica.it/?pi=P2016N48874

Contattare il webmaster | design © 2005 A R T I F E X
© 2001-2005 Ferdinando Camon.
Ai sensi della legge 62/2001, si precisa che il presente sito non è soggetto all'obbligo dell'iscrizione nel registro della stampa, poiché è aggiornato a intervalli non regolari. Il sito è ospitato da Register